Go to English version
  Norvegia
Bandiera Norvegia
Planisfero Norvegia

Posizione:   Penisola Scandinava
             International name:        Norway
             Local name:        Norge
Inno NazionaleInno Nazionale
  SUPERFICIE .................................... 324.220 kmq
  POPOLAZIONE .............................. 4.574.560 ab.
  DENSITA' ......................................... 14,1 ab/kmq
  CAPITALE ........................................ Oslo
  LINGUE ............................................ Norvegese Bokmal (ufficiale); Norvegese Nynorsk (ufficiale)
  RELIGIONE ...................................... Chiesa di Norvegia 85.7%; Pentecostali 1%; Cattolici Romani 1%; altri Cristiani 2.4%; Musulmani 1.8%; altri 8.1% (2004)
  MONETA .......................................... Norwegian krone (NOK)
  REDDITO ANNUO PRO-CAPITE ... 38454 $ (2004)
  INDICE SVILUPPO UMANO ........... 0,672 (2° posto)
  PUNTO PIU' BASSO ....................... Mar di Norvegia 0 m
  PUNTO PIU' ALTO .......................... Galdhopiggen 2469 m
  COSTITUZIONE ............................... 1905
  FORMA ISTITUZIONALE ................ Monarchia Costituzionale
  DOMINIO WEB ................................ .no
  COUNTRY CODE ............................. +47


Stato dell'Europa settentrionale, nella penisola scandinava, confinante a E con la Svezia, la Finlandia e la Russia e bagnata sugli altri lati dal mare (a N il mar Glaciale Artico; a O e a S l'oceano Atlantico, che forma il mar di Norvegia, il mare del Nord e lo Skagerrak).
Il territorio della Norvegia risale alle ere più antiche ed è formato da un penepiano di rocce arcaiche su cui si innalzò bruscamente durante l'orogenesi caledoniana la catena montuosa che (livellata e frantumata nelle epoche successive) costituisce l'attuale spina dorsale della regione scandinava: su di essa passa lo spartiacque tra i fiumi tributari dell'Atlantico e quelli diretti al golfo di Botnia e corre in gran parte la linea di confine tra Norvegia e Svezia. Sulle forme definitive costituite in precedenza si innestò nell'era quaternaria l'opera di modellamento e di erosione delle glaciazioni, specie della più recente, che scavarono profonde valli a U, arrotondarono le asperità dei rilievi, accumularono materiale morenico e consolidarono la rete fluviale, conferendo al paesaggio norvegese il suo aspetto attuale. Le forme dominanti sono quelle degli altipiani, i cosiddetti fìeld, incisi dalle valli scavate dai ghiacciai; a esse si rifanno soprattutto le regioni centro-meridionali, mentre nell'estremo nord e a sud-est prevalgono morfologie diverse. Il rilievo comprende innanzitutto nella zona più settentrionale (Finnmark) un vasto altopiano alto 300-500 m, la cui monotona uniformità è rotta da alcuni gruppi collinari sparsi in modo irregolare e non molto elevati (Gaissane, 1067 m). Da esso si sviluppa, lungo il bordo atlantico, la catena madre scandinava che corre verso SO e che attraversa l'intero paese, affiancata sul lato occidentale da un allineamento meno imponente che precipita bruscamente sulla costa. La parte centro-meridionale (separata dalla precedente da un profondo avvallamento percorso dal fiume Glomma, che collega direttamente i fiordi di Trondheim e di Oslo) è la più elevata e comprende alcuni massicci ricoperti da ghiacciai che si spingono fino oltre i 2000 m; più a sud si estende il vasto altopiano di Hardangervidda, sui 1200 m di altitudine, intagliato da profonde valli. Il territorio dell'Osterdal infine, più basso, si inclina a terrazze verso lo Skagerrak e comprende alcune grandi e fertili vallate attraversate dai maggiori fiumi della Norvegia (Glomma, Hallingdals), che hanno sbocco sull'Oslo-fjord.
L'estensione nel senso della latitudine, la posizione verso occidente della catena scandinava e la presenza della corrente nord-atlantica lungo tutta la linea costiera sono gli elementi principali che determinano il clima del territorio norvegese, dominato nel periodo estivo da venti umidi che spirano da O e SO, e nel periodo invernale da venti freddi e secchi di provenienza continentale. Le precipitazioni sono particolarmente abbondanti (fino a 4000 mm annui) sul versante occidentale, dove l'influsso marino mitiga sensibilmente le temperature invernali dando alla neve e al ghiaccio il carattere di fenomeni episodici. Ben diversa è la situazione della Norvegia orientale: fra essa e il mare si erge la barriera montuosa e il clima è di tipo continentale con inverni lunghi e rigidi e scarsità di precipitazioni. Durante l'estate, oltre il circolo polare artico il sole resta sull'orizzonte fino a 80 giorni consecutivi.

Oslo 25/10/2014 23:47 ( GMT+1 )


Meteo Norvegia

Oslo , Norvegia Weather
Mappa Norvegia
Courtesy from CIA World Factbook

www.geografiaonline.it